La mia foto

cosa ho scritto...

  • "Diario di Melassa": Edizioni Historica, 2009
  • "Le parole del buio": Edizioni Creativa, 2008
  • AAVV: RAC-CORTI - Il chiama angeli
    Il mio racconto "Il chiama angeli" nell'antologia RAC-CORTI di Giulio Perrone Editore 2008
  • AAVV: EROS & AMORE - La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila
    Il mio racconto "La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila" nella sezione EROS di "Eros & Amore" di ArpaNet, 2008
  • "I racconti delle bacche rosse": Lampi di Stampa Editore, I Platani Narrativa, 2008
    Il secondo libro di fiabe
  • AAVV: CONCEPTS PROFUMO - La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane
    Il mio racconto "La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane" nella raccolta "CONCEPTS Profumo", Edizioni Arpanet 2007.
  • "Una storia ai delfini": Edizioni Creativa, 2007
    il mio primo romanzo
  • AAVV: CONCEPTS MODA - La donna vestita di fiori
    Il mio racconto "La donna vestita di fiori" nella raccolta "CONCEPTS MODA", Edizioni ARPANet 2007
  • "Esser grandi è una fiaba": Lampi di Stampa Editore, 2006
    il mio primo libro di fiabe

è bello sentirvi!

aprile 2010

lun mar mer gio ven sab dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

« Giancarlo | Principale | il canto delle onde »

Commenti

L'invidia..è vero, potrai fare una cosa ed il suo opposto e non andrà mai bene.Non sarà mai abbastanza per farti amare, anzi ogni respiro ed ogni azione ti tolglieranno quel pò di simpatia che magari di solito si riceve anche gratis, ma non sempre. Tanto vale fare solo quel che si vuole perchè ci si crede..fosse anche vivere davvero nella casa del bosco, se fosse possibile! baci

è uguale. nel bosco o nel centro di roma.

E' IL PREZZO
che si paga quando quell'"istinto animale" al quale non puoi raccontare frottole perchè non le vuole,ti ammette l'unica VERITà che anche il tuo CUORE sà e vorrebbe ignorare,ma non può.Sarebbe come ingannare se stessi! E allora la casetta nel bosco diventa la NECESSARIA risorsa per continuare a vivere di quel TUO, così delicato,irrpetibile pieno di mille colori,trasparente,gioioso e bello ma che faceva venire la voglia ai "barbari" di contaminarlo con invasioni sino a distruggerlo...Ora è giusto che sia così! Speriamo non abbia a divenire un'isola di s.Elena...come qualche volta capita ed è capitato...Un forte abbraccio Mariagiovanna! Sei grande! FULVIA

I commenti per questa nota sono chiusi.