La mia foto

cosa ho scritto...

  • "Diario di Melassa": Edizioni Historica, 2009
  • "Le parole del buio": Edizioni Creativa, 2008
  • AAVV: RAC-CORTI - Il chiama angeli
    Il mio racconto "Il chiama angeli" nell'antologia RAC-CORTI di Giulio Perrone Editore 2008
  • AAVV: EROS & AMORE - La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila
    Il mio racconto "La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila" nella sezione EROS di "Eros & Amore" di ArpaNet, 2008
  • "I racconti delle bacche rosse": Lampi di Stampa Editore, I Platani Narrativa, 2008
    Il secondo libro di fiabe
  • AAVV: CONCEPTS PROFUMO - La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane
    Il mio racconto "La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane" nella raccolta "CONCEPTS Profumo", Edizioni Arpanet 2007.
  • "Una storia ai delfini": Edizioni Creativa, 2007
    il mio primo romanzo
  • AAVV: CONCEPTS MODA - La donna vestita di fiori
    Il mio racconto "La donna vestita di fiori" nella raccolta "CONCEPTS MODA", Edizioni ARPANet 2007
  • "Esser grandi è una fiaba": Lampi di Stampa Editore, 2006
    il mio primo libro di fiabe

è bello sentirvi!

aprile 2010

lun mar mer gio ven sab dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

« non voltarti indietro | Principale | basta poco »

Commenti

a meraviglia
va il traghetto lento
col tuo amore

Va. Minuto dopo minuto, tra silenzi impietosi che hanno tutti una ragione che vedo con troppa chiarezza e momenti in cui la corrente trascina placida e ridente.
Un traghetto. Un'anima. Sola. A volte accompagnata per un tratto di fiume. Ma sola.

Serata melanconica MG ? Sarà la fine di questo tepido e languido autunno.
Essere altrove...chi non vorrebbe essere altrove, talvolta. Ma nello stesso tempo vorremmo essere qui ed ora.
E quante volte vorremmo condividere con la persona amata sensazioni uniche che stiamo provando...ma in quell'istante siamo "soli"
Il fiume che scorre....lo scintillio dell'acqua..qunate riflessioni poetiche.
Stasera mi permetto di aggiungerne un'altra: Lo spicchio di luna velata che fà compagnia al cielo in questa notte.
Buonanotte e grazie per la storia...non conosco l'Adda...ma adesso me lo vado a vedere sull'atlante geografico.

L'Adda è un fiume magico, che scorre tra abbracci di alberi folti e natura che resiste all'attacco del cemento.
Melanconia... Non so, Virginia Woolf forse la definirebbe "materia per scrivere". La vita e l'autunno, la consapevolezza che quando hai voglia o bisogno o desiderio sei sola, irrimediabilmente, e quando invece vuoi essere l'unica a fare compagnia a te stessa sei circondata di persone. Ma nel racconto si dice che la compagnia migliore in certe sere è un libro. Forse è così.

Dolcezza, sera, autunno, malinconia, solitudine, inadeguatezza. Quale miscuglio inebriante. Quell'acqua verde dell'Adda, e dei laghi lombardi, che con un po' di sole da dietro la tua testa proietta nell'acqua ed assorbe i tuoi pensieri,in parte li placa e in parte li sgomenta, in quei raggi che scendono nel profondo del verde dell'acqua.

Ciao MG

"però qualche volta avrebbe voluto condividere con lui le sensazioni". E' proprio quel che manca in tanti momenti.
"Non avrebbe cambiato niente della sua vita, neanche lui". E' per questo che c'è amore.

Brava. Ti leggo da sempre

ho amato il suo rispetto e per questo amo la mia solitudine.....nonostante, talvolta, guardando la luna..........

Solitudine. A volte cade addosso.

I commenti per questa nota sono chiusi.