La mia foto

cosa ho scritto...

  • "Diario di Melassa": Edizioni Historica, 2009
  • "Le parole del buio": Edizioni Creativa, 2008
  • AAVV: RAC-CORTI - Il chiama angeli
    Il mio racconto "Il chiama angeli" nell'antologia RAC-CORTI di Giulio Perrone Editore 2008
  • AAVV: EROS & AMORE - La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila
    Il mio racconto "La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila" nella sezione EROS di "Eros & Amore" di ArpaNet, 2008
  • "I racconti delle bacche rosse": Lampi di Stampa Editore, I Platani Narrativa, 2008
    Il secondo libro di fiabe
  • AAVV: CONCEPTS PROFUMO - La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane
    Il mio racconto "La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane" nella raccolta "CONCEPTS Profumo", Edizioni Arpanet 2007.
  • "Una storia ai delfini": Edizioni Creativa, 2007
    il mio primo romanzo
  • AAVV: CONCEPTS MODA - La donna vestita di fiori
    Il mio racconto "La donna vestita di fiori" nella raccolta "CONCEPTS MODA", Edizioni ARPANet 2007
  • "Esser grandi è una fiaba": Lampi di Stampa Editore, 2006
    il mio primo libro di fiabe

è bello sentirvi!

aprile 2010

lun mar mer gio ven sab dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

« la donna con le sigarette - parole bianche | Principale | la stanza laterale e una breve posta del cuore (?) »

Commenti

Grinta, ritmo, atmosfera. Bellissimo!

RAFFINATO SOTTILE E SCRITTO MOLTO BENE,,MG
però...molto meglio sarebbe un uomo fragile nudo senza timone e senza nave che un uomo col naso lungo e impudente come un pinocchio.Nel "primo" caso sarei io la sconfitta (arresa e felice),nel "secondo" lui (infelice e bastardo)! BUON ANNO scrittrice dalla zampata maschilista o maschile.Bianca 2007

ciao, Bianca. E ciao, GF.
Grazie per i commenti!
E' arrivato via sms anche il commento di Scriptor che, a quanto pare, non riesce a pubblicare qui: ringrazio anche lui che ha voluto puntualizzare molte cose sull'infedeltà PRESUNTA dell'uomo del racconto. Presunta, presunta, presunta, forse non vera: va bene così, Scriptor?
Visione maschile o maschilista? Probabile. i miei amici uomini, con i quali, con relativa facilità, ho legami molto belli di complicità mentale, dicono di intuire punti di vista maschili in me.

Spero di farcela ora, sono ore che tento di pubblicare un commento. Hai già ricevuto il mio pensiero via email e sms, taglio quindi sul lato personale che comunque non avrei mai messo qui nel commento plateale.
Brava, Giovanna. Racconto incalzante e massimamente erotico. Sdrucciola via liscio e coinvolge. Brava, brava. Infedelta' presunta (ricorda: solo presunta) che alza la tensione erotica e svela la protagonista, passionale Cleopatra (??? Invenzione inattesa, da dove esce Cleopatra?) che ama ferocemente.
Ti sveli nuda qui dentro, non si dovrebbe dire allo scrittore, ma da scrittore come te oso l'inosabile: non è la storia che ti svela, quella può essere girata e ritorta mille volte cambiando volti ed età e ambiente; è la passione. Così tipicamente tua, così appagante e sensuale.

Cleopatra? E' un'invenzione, la firma di questo racconto. Dedicato, in fondo, se ci penso, a un amico che così mi ha giocosamente chiamata in un messaggio.
Mi svelo nuda, dici? Non lo faccio sempre?

Non lo fai mai, in realta'. Per questo sei artista vera. Non ti si puo' conoscere fino in fondo, nemmeno fino a meta'. "Cleopatra"? Forse. La donna del racconto e' nevrotica nella passione, vivida e saggia. Passiva, forse? Piu' la leggo e meno la leggo, capisci?

Capisco, credo. Ritorniamo alla visione maschile o maschilista, in parte. Che una donna accetti l'infedeltà palese (presunta, dici tu) in nome di un amore (passione) feroce sembra contrario alla femminilità. Alla femmina. Eppure in fondo, rimosso o nascosto, c'è il senso del bello: non sempre il bello è perfetto. Non sempre la fedeltà è l'aspetto importante.
Ma la gelosia, il desiderio di esclusiva, il possesso vanno oltre. Come la paura.

Andiamo oltre. Un infedele non ama o non ama bene? Potrebbe essere un uomo che ama una donna e ne sfiora, apprezza altre. Le ama per un istante senza togliere all'unica amata davvero alcuna parte di importanza

SCRIPTOR
sempre che mi possa permettere,"forse" questo può essere valido quando la giovinezza anagrafica spinge anche dall'"esterno" a creare inseguendo pulsioni attraverso quell'erotismo che distrae NON distraendo per congiungersi totalmente e completamente a una finalità che porta a dare Ali a un'altra vita (pro-creare per intenderci e chiaro parlare).Diverso è la partecipazione a quell'Unica complementarità in stagione diversa che,pur nell'"imperfetto" cerca e vuole comunione assoluta che è fusione dentro l'ESSENZA incontaminata di sè nella dolcezza che tutto abbraccia e comprende diventando "festa" non d'addio ma di un arrivederci in dimensioni cui non ci è dato sapere.Bianca 2007

Bianca, non sono un orco super vip di quelli che smaniano per Maria Giovanna senza volerlo ammettere chiaramente. Sono un "povero" scrittore che ha la gioia di ascoltare tanta gente bellissima. La mia smania per Giovanna e' una bellissima compagnia di vita. Questo per dire che non sono abituato a "sempre che mi possa permettere": certo!
Hai scritto la Verita'. Quanto tempo e' necessario per accettarla? Parto dall'opposto e mi avvicino ora a cambiamenti di esistenza epocali. Difficili davvero, anche Giovanna ne paga conseguenze dolorose. Io stesso, molto. Ma chissa'.

SCRIPTOR,
alcune precisazioni,mai pensato che TU fossi un'invasato di MG semmai un fans che ne apprezza la scrittura e l'innegabile talento.Gli scrittori NON sono mai "poveri" tuttalpiù incompresi per una "ricchezza" che è fuori tempo.Il "se mi posso permettere" era rivolto a MG essendo lei la padrona di questa casa virtuale e non a te.Mi fa piacere che tu abbia ammesso la MIA verità "nel mentre" io provo turbamento per le conseguenze che coinvolge Mariagiovanna,certa però che "entrambi" saprete trarre conseguenze positive forti per le convinzioni che dentro sentite.AUGURI! C'è una massima antica del Tao che dice:"Il Santo non soffre della peste,perchè considera la peste come una peste; da ciò consegue che egli non soffre della peste" Si può insegnare anche senza parole...Buona serata,Bianca 2007

Ha molto talento ed e' una persona meravigliosa, rara. Un incontro che sa cambiare la vita. Scherzavo un po' sui suoi spasimanti vip, so che anche lei ride della mia latente gelosia. Hai detto la Verita', Bianca, e dovevo arrivare a oggi per capire che non si puo' tirare avanti la vita senza imporsi un rigore nel dare amore. Giovanna non c'entra, o forse si. E' importante ogni giorno nel mio confronto con me.

Ohibò
Da antico censore di costumi di questo blog, fiuto la novità e mi turbo.
Definizione di vip a parte (spero non mi si accomuni a certi arricchiti senza spessore, Giovanna e' eccessivamente democratica nel distribuire fascino), concordo sul talento e sulla bellezza di questo e altri racconti. Raffinato, vero.

Gianfranco, non turbarti. Non esiste motivo.
Scriptor, ma quanto sei bello. Incontrarti ha cambiato, per certi versi, anche la mia vita. Grazie!
Bianca, averti nel blog è meraviglia. Lo sai.

I commenti per questa nota sono chiusi.