La mia foto

cosa ho scritto...

  • "Diario di Melassa": Edizioni Historica, 2009
  • "Le parole del buio": Edizioni Creativa, 2008
  • AAVV: RAC-CORTI - Il chiama angeli
    Il mio racconto "Il chiama angeli" nell'antologia RAC-CORTI di Giulio Perrone Editore 2008
  • AAVV: EROS & AMORE - La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila
    Il mio racconto "La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila" nella sezione EROS di "Eros & Amore" di ArpaNet, 2008
  • "I racconti delle bacche rosse": Lampi di Stampa Editore, I Platani Narrativa, 2008
    Il secondo libro di fiabe
  • AAVV: CONCEPTS PROFUMO - La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane
    Il mio racconto "La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane" nella raccolta "CONCEPTS Profumo", Edizioni Arpanet 2007.
  • "Una storia ai delfini": Edizioni Creativa, 2007
    il mio primo romanzo
  • AAVV: CONCEPTS MODA - La donna vestita di fiori
    Il mio racconto "La donna vestita di fiori" nella raccolta "CONCEPTS MODA", Edizioni ARPANet 2007
  • "Esser grandi è una fiaba": Lampi di Stampa Editore, 2006
    il mio primo libro di fiabe

è bello sentirvi!

aprile 2010

lun mar mer gio ven sab dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

« un pò tu | Principale | gli scherzi della vita »

Commenti

Sei una lottatrice genetica, dolce e sensibile e testarda. E hai talento. Ecco il commento.

" E DIMENTICO
di chiederlo." La fierezza di una DONNA che dona senza aver coscienza del dono o se anche l'avesse regala che il prezzo non c'è e QUESTO LO SA! Fulvia

'Piacere Barbara, onorata di essere qui'.
Mi sono presentata perchè in questo testo ci sei TU, Maria Giovanna. Io ti ho sentitata dentro anche se questa virtualità non aiuta ad abbattere le barriere, ad avvicinarsi piano piano alle profondità dell'anima altrui. Anche se.
Le parole però, possono tanto e in tanti modi diversi. Qui mi hanno aiutato a sentirti 'di pancia'.
Allora tanto piacere...

Un abbraccio,
Barbara

Sì, Barbara. E' questo. E piacere di incontrarti, veramente dal cuore.

I pezzi di te. Alcuni pezzi scrivono le fiabe incantate di Esser grandi e' una fiaba, altri il romanzo che tra poco tutti potranno leggere. Una storia ai delfini. Ho avuto il privilegio di leggerlo appena nato e aspetto il momento in cui lo comprero' in libreria. Pezzi di te bellissimi e contrastanti. Come quelli che ti fanno medico amato e competente, sempre con il sorriso.

Non so cosa dire. Sono vittima di un ingorgo di parole, temo.
Sono qui. A leggerti. E i pezzi sono belli in sè, come gemme. Forse si può stare a rimirarli ancora un po' senza cercare di rimetterli assieme.
A volte ci sforziamo, con le parole, di tenere assieme una realtà dilaniata, scomposta, un qualcosa che insieme non può stare. Meglio forse lasciarli danzare, questi pezzi luminosi, fragili, trasparenti o solidi, chiari e scuri.
un abbraccio

sabrina

Mille pezzi,mille volte tu,
tutta di un pezzo.

I commenti per questa nota sono chiusi.