La mia foto

cosa ho scritto...

  • "Diario di Melassa": Edizioni Historica, 2009
  • "Le parole del buio": Edizioni Creativa, 2008
  • AAVV: RAC-CORTI - Il chiama angeli
    Il mio racconto "Il chiama angeli" nell'antologia RAC-CORTI di Giulio Perrone Editore 2008
  • AAVV: EROS & AMORE - La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila
    Il mio racconto "La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila" nella sezione EROS di "Eros & Amore" di ArpaNet, 2008
  • "I racconti delle bacche rosse": Lampi di Stampa Editore, I Platani Narrativa, 2008
    Il secondo libro di fiabe
  • AAVV: CONCEPTS PROFUMO - La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane
    Il mio racconto "La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane" nella raccolta "CONCEPTS Profumo", Edizioni Arpanet 2007.
  • "Una storia ai delfini": Edizioni Creativa, 2007
    il mio primo romanzo
  • AAVV: CONCEPTS MODA - La donna vestita di fiori
    Il mio racconto "La donna vestita di fiori" nella raccolta "CONCEPTS MODA", Edizioni ARPANet 2007
  • "Esser grandi è una fiaba": Lampi di Stampa Editore, 2006
    il mio primo libro di fiabe

è bello sentirvi!

aprile 2010

lun mar mer gio ven sab dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

« altro video (ci prendo gusto?) e parole libere dopo Pontedera | Principale | al Pisa Book Festival »

Commenti

Molto poetico. Simbolico. Brava! Bellissimo ritratto d'uomo vero che assolve un uomo probabilmente falso perso nel passato, e si fa amare.

Meraviglioso pezzo d'amore, finalmente. Ricorda che l'amore guarda avanti, sempre.

Mi dispiace per la morte della tua amica

Sempre più la narrazione di MGiovanna si caratterizza per la capacità di inchiodare il lettore davanti alla propria coscienza a chiedersi il vero significato della parola amore...

A VOLTE IL DOLORE "DEVE" TACERE.
Il dolore è come la luce.Può accecare o infastidire o rendere ambigua l'intenzione morale di chi si trova coinvolto nella profondità dell'Esperienza di un'altra persona senza essere penetrato dall'Amore che AMA incondizionatamente senza che i dubbi sfiorino la stessa profondità di un dolore percepito.Per Amare così bisogna essere più forti del dolore sino a portare il dolore all'altra sua sponda.L'ENERGIA CHE COSTRUISCE e, che,dopo gli inevitabili vari passaggi diventa GIOIA.Gioia di creazione Gioia di gratitudine che trapasserà confini e oltre mescolandosi all'unica fonte che l'ha portata alle origini.Il dolore per soppravviversi "pretende" l'invenzione per riprodurre quel dolore nato dal caso e spesso senza il concorso della nostra volontà e la CURA non può venire che da un'attenta conoscenza fatta di mille tentativi ed espedienti esplorando si, ma solo mossi dall'Amore che pur tacendo vuole amare per ESPANDERE concentrando il tutto in addivenire a un solo punto di convergenza con un lamento prima trattenuto dal pudore,Silenzio d'abbraccio poi senza "finzione d'estetica" ma solo di opposti conciliati in un'unica scansione che ha per Terra e Cielo una ritrovata innocenza senza possibilità di distinzione.
Trovo inedito e nuovo per cammini fortemente lavorati,questa racconto, BELLISSIMO,Mariagiovanna.Di una maturità fatta con la coscienza d'amare nell'umile gesto che si fa scrittura,GRAZIE,Ti abbraccio.Mirka

Meraviglioso

Ma perché dovrebbe tacere? Ho visto persone soffrire dannatamente per amore, da straziarsi, e la causa spesso non è solo la perdita dell'amato (amata) ma il modo con cui si è stati lasciati. E allora via libera alla vendetta, che qualcuno abbia il coraggio di dirlo! Come osa la persona che ho amato essere felice a spese del mio pianto, dopo che se ne è andata senza darmi spiegazioni, senza trovare il coraggio di fissare i miei occhi in nome dell'affetto che abbiamo condiviso? Mi avesse accarezzato il viso quando mi ha lasciato!
No, il dolore dovrebbe tacere solo se è utile a chi soffre, ma ho visto dolori che non potevano tacere. E basta con la retorica del buonismo che non serve a nessuno.
Meraviglioso racconto, amore allo stato puro. Brava MG.

Stupendo! Ma se c'è un amico così, chi se ne frega di chi è andato via!

I commenti per questa nota sono chiusi.