La mia foto

cosa ho scritto...

  • "Diario di Melassa": Edizioni Historica, 2009
  • "Le parole del buio": Edizioni Creativa, 2008
  • AAVV: RAC-CORTI - Il chiama angeli
    Il mio racconto "Il chiama angeli" nell'antologia RAC-CORTI di Giulio Perrone Editore 2008
  • AAVV: EROS & AMORE - La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila
    Il mio racconto "La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila" nella sezione EROS di "Eros & Amore" di ArpaNet, 2008
  • "I racconti delle bacche rosse": Lampi di Stampa Editore, I Platani Narrativa, 2008
    Il secondo libro di fiabe
  • AAVV: CONCEPTS PROFUMO - La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane
    Il mio racconto "La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane" nella raccolta "CONCEPTS Profumo", Edizioni Arpanet 2007.
  • "Una storia ai delfini": Edizioni Creativa, 2007
    il mio primo romanzo
  • AAVV: CONCEPTS MODA - La donna vestita di fiori
    Il mio racconto "La donna vestita di fiori" nella raccolta "CONCEPTS MODA", Edizioni ARPANet 2007
  • "Esser grandi è una fiaba": Lampi di Stampa Editore, 2006
    il mio primo libro di fiabe

è bello sentirvi!

aprile 2010

lun mar mer gio ven sab dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

« e sia burrasca | Principale | Su "La Repubblica delle Donne" - Scrivi, dottore, scrivi »

Commenti

Dai che mi pare di vederlo questo nonno. Scuote la testa e dice "lo sapevo io, mettersi con uno che non ha neanche la meta' della sua cultura, del suo spessore". Cosa sperava rimanesse, la donna del racconto? Rimane solo quando e' esistito qualcosa che valga la pena avere vissuto. Scommetto che questa donna ha ex amori che ancora l'adorano, ma certo dovevano essere un minimo interessanti...

QUALCUNO DOVREBBE
farti vedere l'alternativa di due strade almeno,con amore consapevole di dovere da impartire e farne allenamento e uso..Spesso c'è invece un troppo poco o un troppo di tutto e tu,bimba respiri molto di quel poco troppo di quel tutto e non capisci perchè ti sei ingolfata anche per un troppo poco e t'arrabatti nel "tuo" cespuglio d'oro a chiedere al cuore perchè ti sei ingolfata anche con quel troppo poco ma non hai risposte e continui a bere quell'aria "viziata" d'ambiguità d'una bilancia i cui piatti penderanno sempre o troppo da una parte o troppo d'all'altra finchè UN GIORNO arrivi per caso per induzione o per intuizione a scoprire TU la "verità" di un mosaico che per quanto completo mancherà sempre d'un pezzo e a te NON importerà più ma sarai TU a far carezze in un abbraccio dolce e forte caldo di una temperatura giusta immune dal freddo impermeabile a ogni eccesso o mancanza.Se qualcuno c'avesse insegnato le vie alternative forse non ci sarebbero state tante inutili deviazioni,forse meno lacrime più SOGNI GUIDATI.Bella metafora,MariaGiovanna! Un bacio e un'abbraccio dolce-forte.Bianca 2007

Scrittura in crescendo e in "approfondendo", molto brava. Tempo di decisioni.

Poesia, ecco cosa avrebbe detto il nonno orgogliosissimo

Ho conosciuto la scrittura di Tiziano Scarpa grazie a MG Luini. Pienamente legittima l'ammirazione che MG manifesta, soprattutto (sono d'accordo con lei) nelle opere precedenti. Stabat Mater è molto bello, ma - se posso - meno geniale.

I commenti per questa nota sono chiusi.