La mia foto

cosa ho scritto...

  • "Diario di Melassa": Edizioni Historica, 2009
  • "Le parole del buio": Edizioni Creativa, 2008
  • AAVV: RAC-CORTI - Il chiama angeli
    Il mio racconto "Il chiama angeli" nell'antologia RAC-CORTI di Giulio Perrone Editore 2008
  • AAVV: EROS & AMORE - La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila
    Il mio racconto "La penombra di un ufficio e un ascensore che sibila" nella sezione EROS di "Eros & Amore" di ArpaNet, 2008
  • "I racconti delle bacche rosse": Lampi di Stampa Editore, I Platani Narrativa, 2008
    Il secondo libro di fiabe
  • AAVV: CONCEPTS PROFUMO - La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane
    Il mio racconto "La piccola casa di legno, e quel profumo. Fragranza e mistero di notti romane" nella raccolta "CONCEPTS Profumo", Edizioni Arpanet 2007.
  • "Una storia ai delfini": Edizioni Creativa, 2007
    il mio primo romanzo
  • AAVV: CONCEPTS MODA - La donna vestita di fiori
    Il mio racconto "La donna vestita di fiori" nella raccolta "CONCEPTS MODA", Edizioni ARPANet 2007
  • "Esser grandi è una fiaba": Lampi di Stampa Editore, 2006
    il mio primo libro di fiabe

è bello sentirvi!

aprile 2010

lun mar mer gio ven sab dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

« volo di amori e stormi di uccelli, verso una nuvola da mangiare | Principale | stralcio di albero nel buio, accanto al gazebo »

Commenti

scrittura veloce e visioni incisive, che bello questo racconto di vita dall'alto di un palazzo su Central Park (gli uomini sono un po' stronzi a volte, e parecchio stupidi, o no?)

che bello!

Le lenzuola bianche con i loro corpi abbracciati, sudati, fusi uno nell'altro si vedono, anche se ci spendi pochissime parole. Quest'uomo è un amante che un po' di amore l'ha ricevuto, forse dato (che figlio di puttana però), intrigante al massimo. Hai descritto perfettamente atmosfera e pensieri, e una storia che si vede solo dal ricordo di parole.
PS: Luca, so chi sei.

Ogni uomo è potenzialmente figlio di puttana, in molti sensi. Lauretta, io invece non so chi sia tu. Manifestati, magari al bar o al gazebo fumatori di IEO, così magistralmente riempito di magia da MariaGiovanna. Io non fumo, in ogni caso.

Che ogni uomo sia potenzialmente figlio di puttana puo' essere vero, ma non tutti manifestano tanto chiaramente la propria pochezza. Ottimo ritratto, MG.

I commenti per questa nota sono chiusi.